Pasqua a Palermo Featured

Rate this item
(1 Vota)
'Palermo nel periodo pasquale gode di un clima temperato e primaverile che risalta le sue bellezze naturalistiche e non. La pasqua palermitana è una festività particolarmente sentita dal punto di vista religioso, e vanta tradizioni ben radicate che vengono tramandate alle generazioni successive come se un patrimonio da preservare e rispettare.
Ad oggi Palermo conserva i propri rituali e le proprie usanze per la celebrazione dei riti pasquali, che risultano essere validi  motivi per visitarla. Le celebrazioni sono accomunate dalle presenza di rappresentazioni sacre del periodo che testimoniano l'infinita lotta tra il bene e il male, che termina con la   risurrezione di Cristo.
Nel capoluogo siculo si terranno varie manifestazioni, come la rappresentazione sacra dell'Ultima Cena, che coinvolge operativamente le strutture ecclesiastiche, ma  in modo particolare anche i fedeli locali, giovani e meno giovani.

Il Venerdì Santo è davvero un giorno particolare e prevede quattro processioni: la prima è quella dei "cocchieri", caratteristica e molto sentita, i cocchieri si accingono a portare la vara(carro utilizzato nelle feste patronali siciliane) del Cristo morto e la statua della madonna, partendo dalla Chiesa della Madonna dell'Itria. Il tutto viene svolto  nel primo pomeriggio e le statue vengono  scortate a turno da 32 persone  che indossano armature del periodo tardo-medievale.

La seconda processione è organizzata dalla confraternita dei panettieri, in onore di S. Maria Addolorata. Le due statue sono anche in questa occasione scortate sia dai fedeli che dai soldati che in questo caso a differenza dei primi indossano delle armature romane costruite artigianalmente.
La terza processione riguarda la vergine SS. Addolorata della Soledad, praticamente viene  trasportata per le vie della città la scultura lignea del Cristo morto e della Vergine della Soledad.

La quarta ed ultima processione del venerdì santo coinvolge gli artigiani palermitani, devoti della Madonna del Lume, che portano il simulacro della loro protettrice dalla loro sede fino al Teatro Massimo e lungo le vie cittadine.Si tratta di  una processione davvero imperdibile, che attira folti gruppi di turisti e fedeli, giunti esclusivamente per ammirare questa opera d'arte.
La città di Palermo oltre al sacro, offre nel periodo pasquale numerose attrazioni, infatti le bellezze naturalistiche sono il suo "fiore all'occhiello", considerando inoltre che è anche un città colma di tanta storia, tesori ed opere d'arte tutte da scoprire e visitare.

Anche dal punto di vista culinario il  periodo pasquale diviene l'occasione per esaltare i vari prodotti tipici che caratterizzano questo luogo, preparando delle pietanze davvero golose, dal gusto sia dolce che salato, caratterizzati da odori, sapori e colori della tradizione mediterranea, un esempio: la Cassata Siciliana, un dolce tipico del periodo pasquale, la Sfince di San Giuseppe tipiche frittelle ripiene o spalmate di crema di ricotta, il capretto al forno e tanto altro ancora.
Palermo è la città giusta per vivere una Pasqua serena, tranquilla e rilassata alla scoperta delle usanze e delle tradizioni locali.

Benvenuti su Viaggiare Viaggiando, notiziario turistico per le tue vacanze sul web. Abbiamo raccolto per te notizie ed informazioni utili rimanere sempre informati su tutto quanto concerne il mondo dei viaggi: viaggi low cost ma anche soluzioni particolari se cerchi una vacanza esclusiva. Molte proposte riguardano offerte e last minute per determinati periodi dell'anno, altre invece sono consigli utili se vuoi organizzare il tuo viaggio con qualche mese di anticipo. Non ci resta che augurarti una buona vacanza sperando di averti dato dei suggerimenti utili!

Il tuo viaggio continua....


Iscriviti alla Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime proposte. Lascia la tua email qui!
Privacy e Termini d'uso

Pubblicità

Sondaggio

Dove stai organizzando la tua prossima vacanza?